lunedì 17 maggio 2010

Topo batte Pachiderma: Shotwell sostituisce F-Spot sulla prossima Ubuntu


Le buone notizie su Ubuntu 10.10 alias Meerkat continuano a non finire.

L'ultima dal Summit dei developer di ubuntu è che F-Spot, il gestore pachidermico di foto in genere preinstallato su Ubuntu, verrà sostituito da Shotwell.

F-Spot non sono mai riuscito ad usarlo più di 4 giorni, perchè è sempre stato lento, soprattutto sui miei vecchi portatili, e perchè l'interfaccia mi ha sempre dato da fare.

E, per mia fortuna, F-Spot verrà invece sostituito da Shotwell.



Shotwell è un gestore di foto/album scritto in Vala dal gruppo no-profit Yorba, che è al lavoro su vari software multimediali.
E' una compagnia nuova, e i software sono ancora generalmente acerbi, ma Shotwell dall'ultima versione è già perfetto per tutti noi!



L'interfaccia è molto pulita, leggera e facile da usare.
Le foto vengono mostrate tutte insieme stile picasa, ma sono disponibili anche una classificazione per eventi e per tag stile iPhoto, che il programma crea da solo, ma sono facilissimamene gestibili
C’è un tool per modificare le foto simile a quello di iPhoto (semplice, ma potente nel suo piccolo), la funzione ritaglia, la funzione ruota, e un tool per togliere gli occhi rossi.


[Cliccate sull'immagine per vederla in risoluzione maggiore e più grande (sto ancora litigando con blogger...)]

Inoltre, anche sui miei vecchi portatili si apre in un attimo (3 secondi, contro i 7 di fspot), occupa pochissima ram (20mb appena aperto, 30mb se si guardano le foto, le si aprono ecc, e massimo 46 se si editano un pò di foto di fila).
Mai un crash e fluido come fspot e picasa non sono mai stati.

Per ultimo, ciò che immagino di cui si sia innamorato Mark Shuttleworth: la funzione social!




Da qui è tutto!
Vi piace l'idea? :) O preferivate F-Spot?


EDIT: come anche iTux nei commenti mi faceva notare, non supporta ne le jpeg (anche se credo intendesse png, perchè sul mio pc le foto in jpeg le importa), ne svg, ne tga.
E in effetti, ha ragione :(
Spero comunque che Mark non sia così stupido da preinstallare un programma che non supporta le immagini png: probabilmente farà in modo che gli sviluppatori Yorba ne aggiungano il supporto.

6 commenti:

iTux ha detto...

Provato da poco, non mi piace, non supporta ne le jpeg, ne svg, ne tga .. ho circa 200mb di foto, sono riusito a importarne 3.. mi sa che sarà un passo nella direzione errata.. ma magari gli sviluppatori aggiungeranno il supporto a queste estensioni, si vedrà..

Leolas ha detto...

sì, su questo ti devo dare ragione, ho notato ieri anch'io che non supporta molti formati :/

Per tga posso quasi capire, ma non può non supportare jpeg e png o.O

Immagino, però, che Mark non sia così stupido da preinstallare un programma che non supporta le immagini png: probabilmene, farà sì che Yorba ne aggiungo il supporto.

Nel senso: hai ragione, ma ho la speranza che mettano a posto tutto presto :)

Leolas ha detto...

e, mi sa ce cavo le pubblicità (almeno quelle in flash) presto, perchè danno fastidio anche a me XD

NiK ha detto...

Lo provavo giusto ieri a casa ma mi sembra che proprio non sia possibile zoomare una foto o sbaglio? Inoltre se io ho un archivio di foto su un HD esterno e non voglio che mi vengano importate sull'HD del mio portatile, come si fa? Con picasa e' semplice, va a leggere le foto sull'archivio esterno, e crea un database sul computer, questo mi sta bene, ma shotwell vuole importare per forza le foto... o non ho capito io come funziona?

Leolas ha detto...

altra bella cavolata a cui non avevo fatto caso :/
guardo se su launchpad hanno già un ticket di bug a riguardo, o se mi tocca scriverlo a me :p

gianlucadartavilla ha detto...

Shotwell ha una bella grafica ma una volta che ha caricato il database organizza in maniera alquanto empirica le date dei file! Ho delle foto del 2006 datate 2003, delle foto di una vacanza del 2006 datata 1970! assurdo! Picasa non sarà professionale ma almeno é intuitivo e non fa scherzi strani, per il fotoritocco dà gli strumenti essenziali e poi c'é Fotowall per qualcosa di più senza sclerare nelle mille opzioni di GIMP :-). Certo Picasa é freeware, gira con Wine ma almeno é facile da usare ed un utente standard come me cerca quello. Bella cavolata sostituire il già pessimo F-spot con un altro programma ciofeca, forse é meglio non mettere nulla e lasciar decidere all'utilizzatore. Meditate in Canonical, meditate.

Posta un commento

Sociable